Da 80 A 200 Euro La Nuova Tassa Sul Permesso Di Soggiorno

Da 80 a 200 euro la nuova tassa sul permesso di soggiorno

E' stata istituita una nuova tassa sul permesso di soggiorno per tutti gli immigrati che richiederanno o rinnoveranno il premesso di soggiorno dalle Poste.

Dal 30 gennaio diventa realtà, grazie a un decreto firmato a ottobre dagli allora ministri dell’Interno e dell’Economia Roberto Maroni e Giulio Tremonti e arrivato il 31 dicembre in Gazzetta Ufficiale.

L'importo del "contributo per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno" varia in base alla durata del permesso: ottanta euro se è compresa tra tre mesi e un anno, cento euro se è superiore a un anno e inferiore o pari a due anni, duecento euro per il "permesso Ce per soggiornanti di lungo periodo", la cosiddetta "carta di soggiorno".

Dalla nuova tassa sono esclusi i permessi dei minori, compresi quelli arrivati con un ricongiungimento familiare. Non pagano nemmeno gli stranieri che entrano in Italia per sottoporsi a cure mediche e i loro accompagnatori, così come chi chiede un permesso per asilo, richiesta d’asilo, protezione sussidiaria o motivi umanitari.

Sono esclusi dal contributo a chi chiede solo di aggiornare o convertire un permesso di soggiorno valido.

Consigliamo a tutti coloro che devono rinnovare o richiedere il permesso di soggiorno di farlo prima del 30 gennaio 2012.