Nuove Regole Per Il Bollo Statale Su Conti Correnti

Nuove regole per il bollo statale su conti correnti

Secondo la Commissione europea i costi medi dei conti correnti italiani risultano eccessivi rispetto alla media europea: secondo l'indagine in Italia la media sarebbe di circa 246 euro all'anno per cliente, mentre negli altri Paesi Europei il costo medio è di 114 euro.

Con il Decreto Monti cambiano le regole sul bollo dei conti correnti bancari e postali e sui libretti di risparmio. La modifica sul bollo consisterà nel pagamento di un'imposta fissa con queste modalità:

  • Le persone fisiche che hanno un conto corrente dovranno pagare un'imposta di bollo pari a 34,20 euro. Saranno esentati dal pagamento del bollo solo i risparmiatori che hanno una giacenza media sul conto che non superi i 5.000 euro all'anno.
  • Per le persone giuridiche, l'imposta di bollo da pagare sarà pari a 100 euro.

Le nuove imposte della Manovra "salva Italia" colpiranno di più invece chi investe in titoli di stato e altri prodotti finanziari come i buoni fruttiferi.
Dal primo gennaio 2012, infatti, l'imposta di bollo è stata estesa a tutti gli investimenti finanziari, colpiti da un'aliquota dello 0,1% che diventerà dello 0,15% nel 2013.